11:39 pm - domenica maggio 20, 2018

Giornata della legalità a Praia, gli studenti a scuola di civiltà

143 Viewed Martino Ciano 0 respond

Si è tenuta sabato mattina la Giornata della legalità. Gli studenti dell’Istituto comprensivo hanno incontrato il Procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio.

PRAIA A MARE – È stata la giornata dei giovani, che con la loro voglia di apprendere, divertendosi, hanno aperto una manifestazione di alto spessore. Sabato scorso, nella sala consiliare di Praia a Mare, gli studenti dell’Istituto comprensivo, hanno incontrato il Procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, che ha iniziato la sua carriera proprio in Calabria. Al suo fianco Enrico Quaranta e Sergio Pintus, rispettivamente giudice del Tribunale di Napoli e avvocato del Foro della città partenopea. Un confronto importante, moderato dal giornalista Egidio Lorito. La giornata è stata organizzata dall’amministrazione comunale di Praia a Mare, promossa dall’assessore Anna Maiorana, che ne ha curato i particolari.
Più che una lezione di legalità, quanto andato in scena sabato scorso, è stato un vero e proprio confronto tra le giovani generazioni e operatori della “giustizia”. Uomini impegnati in territori difficili, dove il malaffare controlla vaste zone e dove la legge del più forte sembra essere l’unica regola vigente. Ma bisogna pur distruggere questo muro di omertà. Lo hanno ripetuto nei loro interventi D’Onofrio, Quaranta e Pintus, perché laddove i comportamenti illegali vincono, ogni individuo perde la libertà e la dignità.

La patata a Sollazzo, i sassolini di Magorno

Allievi Digiesse-De Giorgio, il San Lucido vince per due a uno

Related posts