3:19 pm - venerdì febbraio 25, 3628

Italia Nostra Alto Tirreno: “Per Fiuzzi si sceglie il Fai-da-te”

356 Viewed Martino Ciano 0 respond

L’associazione Italia Nostra Alto Tirreno chiede al Comune delucidazioni sul concorso di idee per la riqualificazione di Fiuzzi.

PRAIA A MARE – “Nel 2016, il Comune di Praia a Mare aveva bandito un concorso di idee per la riqualificazione dell’area Fiuzzi; a novembre 2017 l’amministrazione ha depennato questo intervento, da realizzare sulla base del progetto vincitore; ora si è passati al fai-da-te. Come mai?”.
L’associazione Italia Nostra Alto Tirreno cosentino chiede delucidazioni in merito alla riqualificazione dell’area Fiuzzi, visto che, è in programma “una progettazione minimalista, organica e poco invasiva”, che valorizzi l’area tramite un complesso arboreo che richiami alla memoria le dune del paesaggio marittimo e le piante del mare. “Il progetto – scrivono dal presidio ambientalista – suddividerebbe l’area di intervento in cinque micro aree così indicate: viabilità e parcheggi, area servizi, area sport/ricreazione, passeggiata, pineta. A ciò si aggiungerebbe il proseguimento dell’Onda alberata con viale alberato e illuminazione”.
Per Italia Nostra, l’operazione messa in piedi dall’amministrazione segue una logica tutta sua, visto che, da un concorso di idee si passa a un progetto fai-da-te, un passaggio che “rappresenterebbe l’ennesima conferma di come non dovrebbe essere trattato e considerato il territorio di Praia a Mare. Ricordiamo – scrivono dal presidio – che l’area Fiuzzi ha una forte valenza paesaggistica; questa, in quanto territorio costiero compreso nella fascia di 300 metri dalla battigia, è un area tutelata per legge, ed è considerata a salvaguardia integrale dal Quadro Territoriale Regionale del Paesaggio come approvato nel 2016 dalla Regione Calabria”.
Ma al di là della riqualificiazione, il rammarico di Italia Nostra è il seguente: “non sono state coinvolte le Autorità preposte alla tutela del paesaggio”.

CrossCurriculum, presentato a Roma

Ospedale di Praia a Mare, quattro dirigenti medici per la Medicina

Related posts