4:49 am - giovedì gennaio 18, 2018

Cultura, nasce Atc il nuovo giornale d’opinione

66 Viewed Martino Ciano 0 respond

Ieri pomeriggio nella sala consiliare di Tortora la presentazione del nuovo quotidiano d’opinione Alto Tirreno calabrese.

TORTORA – Un giornale cartaceo in cui la cronaca incontrerà l’opinione. Questa la nuova creatura di Gino Spolitu che, ieri pomeriggio, nella sala consiliare di Tortora, ha presentato insieme ai componenti della sua redazione, Alto Tirreno calabrese, un quotidiano che vuole essere diverso. Diverso perché non si fermerà ai fatti, ma darà spazio alle opinioni. Opinioni, logicamente, suffragate dai dati. L’obiettivo è quello di dare un punto di vista diverso alle tematiche inerenti i comuni della Riviera dei Cedri e non solo. Il direttore responsabile del quotidiano è Nando Manco, al suo fianco i redattori Albino Console e Andrea Polizzo e i collaboratori Mariasole Orrico, Giuseppe Lombardi, Anna Defrancesco, Bruno Sganga, Annarita Manco e Fabio Calvano. Come ha ribadito l’editore, Gino Spolitu, il giornale è pronto ad accogliere anche collaborazioni esterne, che daranno ancor più spessore ai contenuti del giornale. Da oggi, Atc, è nelle edicole di tutto l’Alto Tirreno cosentino.
Un’azione controcorrente, visto che il giornale sarà solo cartaceo. Una scelta che avviene in un momento in cui l’informazione su carta sta sparendo e sta lasciando il posto alla rapida, ma non sempre soddisfacente, stampa dei social-network. Di questo hanno preso atto anche i tanti sindaci del territorio, presenti ieri pomeriggio a Tortora, il senatore Francesco Molinari ed esponenti politici locali.
“Sarà un giornale libero e indipendente – ha detto Spolitu – una voce fuori dal coro, attraverso cui vogliamo approfondire i temi e, soprattutto, parlare delle bellezze del nostro territorio, nonché guardare a quelle potenzialità inespresse che restano ai margini e che muoiono sotto una cappa di rassegnazione da cui è il momento di liberarsi”.
La scelta di presentare Atc a Tortora non è stata casuale, infatti, è il primo comune della Calabria tirrenica e anche quello più dimenticato. Proprio da questa periferia, il giornale di Spolitu vuole far partire una piccola rivoluzione.

La storia di Giovanni, pensione bloccata dalla burocrazia

Dnz, Ospedale di Praia a Mare, il 30 gennaio apre l’Unità di Medicina

Related posts