4:56 am - giovedì gennaio 18, 2018

Lungomare di Tortora, il Comune chiede interventi

240 Viewed Martino Ciano 0 respond

Danni al Lungomare Sirimarco. Il Comune chiede alla Regione finanziamenti per intervenire sul tratto interessato.

TORTORA – Il mare dà prova della sua forza e chi abita a Tortora sa bene che il tallone d’Achille del Lungomare Sirimarco è il tratto di via Giovanni XXIII.
Da sempre, in quel punto, i marosi devastano strada e abitazioni. Tra le il 28 e il 29 dicembre, la mareggiata ha lasciato le sue tracce.
Con una lettera inviata al Dipartimento Lavori pubblici della Regione Calabria, all’Autorità di Bacino, alla Prefettura di Cosenza e alla Protezione civile, il sindaco Pasquale Lamboglia ha rinnovato “la richiesta di idonei interventi di protezione in mare, al fine di limitare gli effetti negativi degli eventi calamitosi e proteggere sia le abitazioni che le infrastrutture pubbliche e private, che si trovano in prossimità del litorale e degli argini fluviali”.
Fatto sta che già il dieci novembre dello scorso anno, il Comune di Tortora ha inviato agli Enti preposti un corposo progetto preliminare di interventi di difesa del litorale, grazie al quale sono stati aggiornati anche i dati sull’andamento dell’erosione. Il tredici novembre 2017, la Giunta comunale ha poi approvato questo progetto che prevede lavori di risanamento per un totale di 2milioni e 600mila euro, da questo è stato estrapolato un mini-progetto riguardante interventi sul fiume Noce, che potrebbe essere finanziato dalla Regione Calabria con 500mila euro.
Alla luce del nuovo studio effettuato dal Comune di Tortora, il sindaco Pasquale Lamboglia ha anche richiesto l’aggiornamento “del Master Plan Erosione Costiera della Regione Calabria con i risultati conseguiti e l’inserimento del progetto allegato nel Sistema Rendis, il Repertorio Nazionale degli interventi per la Difesa del Suolo”.
L’unica cosa che potrebbe rallentare le opere di risanamento è la burocrazia. Infatti, la relazione generale riguardante gli interventi in difesa del litorale, redatta nel gennaio 2017, è anche una dettagliata cronistoria sia dei lavori effettuati negli scorsi anni; sia dei lavori che ancora attendono di essere finanziati dalla Regione Calabria, nonostante la situazione del Comune di Tortora sia abbastanza seria. Dal 2000, l’Ente guidato da Lamboglia attende che il problema venga risolto definitivamente.
Finora solo interventi-tampone che hanno limitato i danni e hanno regalato qualche metro in più di spiaggia al comune alto tirrenico. L’ultimo risale al 2013 ma, come detto, ci vuole altro. A Catanzaro spetta l’ultima parola.

Geosat Geovertical Lagonegro, il 2018 parte bene

Redemption Song, il docufilm della Mantis per sensibilizzare le Migrazioni consapevoli

Related posts