3:13 pm - domenica dicembre 16, 0018

Rei e fondi over 30, il comune di Tortora è “in”

76 Viewed Giuseppe Miraglia 0 respond

Tortora – Lavoro e sociale nelle giornate di informazione e sostegno dell’amministrazione Lamboglia. Opportunità per chi vive un “disagio sociale” e per gli over 30.

TORTORA – Giorni intensi per gli uffici del comune di Tortora come del resto in tutta Italia, dal primo dicembre infatti i cittadini potranno presentare domanda per ottenere il reddito di inclusione che sostituirà il Sia, sostegno per l’inclusione attiva e l’Asdi, l’assegno di disoccupazione. La misura è stata lanciata dal Ministero del Lavoro per contrastare le condizioni di povertà in cui vivono molte famiglie. Si tratta di un beneficio economico erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica, la cosiddetta Carta Rei. Metà dell’assegno potrà essere prelevato in forma di contante, e l’altra metà speso in negozi convenzionati.
Il Rei prevede due fasi che puntano al superamento della condizione svantaggiata. La prima economica che non supererà i 18 mesi. La seconda lavorativa con progetti predisposti dai servizi sociali del Comune di residenza.
Tre i tipi di requisiti da rispettare: residenziali, familiari ed economici, alcuni dei quali cambieranno da luglio 2018. Per quanto riguarda la residenza bisogna essere cittadino dell’Unione europeo e avere la residenza italiana.
All’interno del nucleo familiare, invece, deve essere presente almeno uno di questi soggetti: un minore, un disabile accompagnato da un genitore o un tutore, una donna in stato di gravidanza oppure un over55 disoccupato. Per quanto riguarda i requisiti economici è necessario che il nucleo familiare non superi i 6mila euro di reddito Isee e che l’Isre non superiore ai 3mila euro. Per quanto riguarda le proprietà il valore non deve superare i 20mila euro per gli immobili e 10mila euro per depositi e conti correnti, fatta eccezione per le coppie il cui limite è di 8mila e delle persone sole di 6mila.

Allievi Digiesse-De Giorgio, vittoria per tre a zero contro lo Scalea 1912

Movimento popolare per il porto, si va verso la manifestazione

Related posts