11:25 pm - domenica ottobre 22, 2017

Diffide Sorical, Paola-Belvedere-Verbicaro di nuovo in black list

216 Viewed Martino Ciano 0 respond

La Sorical diffida nuovamente i comuni di Paola, Belvedere Marittimo e Verbicaro. Nei prossimi giorni l’erogazione dell’acqua verrà ridotta.

SORICAL – Di nuovo grane per i comuni di Paola, Belvedere Marittimo e Verbicaro, che sono entrati a far parte della lista nera della Sorical. La società che gestisce le risorse idriche ha ridotto ieri, 10 ottobre, per Paola e Belvedere, l’erogazione dell’acqua; a Verbicaro, invece, il giorno della diminuzione sarà martedì 17 ottobre.
Una riduzione che colpisce purtroppo tutti i cittadini, anche quelli che pagano. Sul caso è intervenuto il MeetUp Amici di Beppe Grillo di Belvedere Marittimo, che con un esposto all’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, Laura Ferrara, eurodeputata del Movimento 5 Stelle, ha denunciato le molteplici anomalie nella gestione della fornitura idrica.
“La Sorical gestisce l’acqua come un prodotto commerciale al pari degli altri. La società, infatti, dichiara che la riduzione idrica ha anche lo scopo di ridurre i costi di gestione. Fatto sta che la società disconosce il delicato compito affidatole, ovvero che l’acqua, come chiarisce la direttiva quadro Ue, va riconosciuta come bene pubblico e valore fondamentale per tutti i cittadini dell’Unione come merce”.
Dal canto suo, il MeetUp di Belvedere ha deciso di scrivere nuovamente al sindaco Enrico Granata.
“In passato – dicono – avanzammo proposte volte a migliorare il monitoraggio sul reale utilizzo delle risorse idriche comunali che sarebbero certamente utili a ridurre gli sprechi ed i disagi per i cittadini. Il primo passo da fare sarebbe quello di monitorare zona per zona installando un contatore all’uscita del serbatoio e installare i contatori, non nei pressi delle abitazioni ma nei pozzetti di derivazione in quanto, durante il tragitto, l’acqua potrebbe cambiare strada o perdersi. Sicuramente, non è un lavoro semplice, ma si può iniziare con alcune zone. L’investimento sarebbe ripagato ed eventuali furbetti finalmente pagherebbero l’acqua. Si dovrebbe anche verificare se tutti i cittadini utenti hanno regolarmente installato il contatore confrontando le utenze”.

Cultura, nasce la collana Z a cura di Nicola Vacca per i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno

Noi per Praia, Norina Scorza: “Praticò smentisce la maggioranza”

Related posts