8:47 pm - martedì ottobre 17, 2017

Ospedale di Praia a Mare, la batosta di Scura sulla riconversione del Capt

1579 Viewed Martino Ciano 0 respond

Il Commissario ad Acta Massimo Scura sull’Ospedale di Praia a Mare: “Ecco cosa serve”.

PRAIA A MARE – Massimo Scura può mettersi di traverso nel processo di riapertura dell’Ospedale di Praia a Mare? Lasciamo a voi la risposta, fatto sta che all’interno di questa lettera inviata oggi al presidente del comitato Articolo 32, Gino Domenico Spolitu, Scura ribadisce questi elementi.
Il nosocomio della Città dell’Isola Dino si trova in un bacino di utenza inferiore ai cinquantamila abitanti; il Pronto soccorso più vicino a Praia a Mare non è quello di Cetraro, bensì, quello di Belvedere presso la clinica Tricarico, ed è regolarmente inserito nella rete di emergenza-urgenza; il Pronto soccorso della clinica ha dai 10 mila ai 12 mila accessi all’anno; inoltre, sempre questa clinica, ha 28 posti letto in Chirurgia; infine, la clinica Cascini, sempre a Belvedere, ha altri 22 posti di chirurgia.
Detto in soldoni, Praia a Mare non ha bisogno né del Pronto soccorso, perché ne ha uno a meno di sessanta chilometri; né di una Unità di Chirurgia.
Che queste cliniche siano private non importa, il pubblico può sempre rivolgersi lì.
La lettera, al momento, non ha suscitato nessuna reazione, anche se siamo sicuri che nelle prossime ore qualche voce si leverà. Fatto sta che l’iter di riconversione si fa sempre più lento.

Viaggio tra i migranti, il racconto di Alessia Manzi

Ospedale di Praia a Mare, Praticò spara contro Scura

Related posts