11:25 pm - domenica ottobre 22, 2017

Bando Social Housing, Orsomarso lancia l’avviso

98 Viewed Manuela Passarella 0 respond

Politica, il Comune di Orsomarso lancia l’avviso per la cessione all’ente di immobili abbandonati. Il sindaco De Caprio: “Puntiamo alla partecipazione al bando regionale Social Housing”

Cedere immobili abbandonati all’ente comunale per la creazione di servizi sociali. E’ l’avviso reso noto dal Comune di Orsomarso per partecipare al Bando Social Housing pubblicato in pre-informazione sul portale dei fondi regionali e comunitari della Regione Calabria.
Si tratta di donazioni che i comuni potranno ricevere a titolo gratuito, previa verifica sulla loro effettiva staticità.
Obiettivi riqualificare e costituire centri diurni e strutture per il dopo di noi, incrementare la disponibilità di alloggi sociali ed eliminare le barriere architettoniche negli edifici residenziali pubblici.
Tre le azioni messe in campo dal bando: la prima coperta per 27 milioni di euro è destinata ai Comuni associati per sostenere piani di investimento in infrastrutture per anziani e persone con limitazioni nell’autonomia.
La seconda azione, che ha una dotazione di 21 milioni di euro, si rivolge al recupero di alloggi di proprietà pubblica per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili.
La terza strada, coperta con circa 17 milioni di euro, sostiene l’adeguamento infrastrutturale per il miglioramento dell’abitare a favore di persone con disabilità.
“Abbiamo messo a disposizione dei Comuni – ha dichiarato Il Presidente Mario Oliverio – oltre 60 milioni di euro a valere sulla nuova programmazione comunitaria. L’obiettivo è recuperare immobili ed edifici pubblici per creare nuove unità abitative e dare maggiore accessibilità e servizi alle persone disabili. I Comuni ora hanno il compito di spendere le risorse europee e spenderle bene al fine di creare condizioni di sviluppo, occupazione e crescita sociale”.
“Nonostante il nostro principale obiettivo sia l’incremento del turismo – ha scritto sul suo profilo social il sindaco di Orsomarso Antonio De Caprio – agiamo massicciamente anche sul settore sociale”.
La Regione Calabria, dunque guarda all’inclusione sociale e ai più deboli, ma non bisogna dimenticare che non esistono soltanto queste categorie. I bandi sul turismo ad esempio scarseggiano, quelli sul lavoro latitano o non sono adeguati, non che la politica debba funzionare come ufficio di collocamento, ma un’attenzione propulsiva a questi contesti potrebbe evitare che i nostri centri diventino semplici dormitori.

Storia locale, medaglia d’onore a Giuseppe Scalzipenna

Demanio a Santa Maria del Cedro, le associazioni sono con Vetere

Related posts