11:28 pm - domenica ottobre 22, 2017

Consiglio a SNA, Erica Ricchini vota no al bilancio e crea il “suo” gruppo

768 Viewed Giuseppe Miraglia 0 respond

POLITICA – Erica Ricchini costituisce il gruppo autonomo nel consiglio comunale di San Nicola Arcella. La decisione, è la conseguenza della rottura con i vecchi colleghi della maggioranza, fatto che risale ormai alle scorse settimane, quando il sindaco ha chiamato in giunta il consigliere Fazzolari proprio al posto della quota rosa Ricchini. L’ ormai ex assessore aveva contestato della misure avanzate dalla sua stessa amministrazione. Nella civica assise che si è svolta questo pomeriggio, la Ricchini ha così presentato un gruppo autonomo – precisa la Ricchini in una nota stampa – sia rispetto alla maggioranza che alla minoranza. “Voterò a favore delle delibere che rispettano il programma presentato agli elettori sannicolesi, – ha dichiarato l’ex esponente di giunta – mentre voterò contro quei provvedimenti che vanno nella direzione opposta”.
Nel suo comunicato, il consigliere analizza pertanto il dato contabile del documento delle finanze del comune di San Nicola Arcella, la maggioranza Mele ha presentato infatti ai cittadini e al resto del civico consesso il Bilancio di previsione 2017-2019: “Questo bilancio di previsione – ha dichiarato Erica Ricchini – è impostato molto sull’aumento della tassazione e poiché contrasta col programma presentato agli elettori, il mio è stato un voto contrario. Aumentare la tassazione significa far pagare di più quelli che già pagano, significa punirli invece di premiarli. Se si vuole colpire veramente l’evasione tributaria, a maggior ragione non bisogna aumentare le tariffe.
“Questo bilancio, perciò, non risanerà la situazione finanziaria. La verifica l’ avremo con i prossimi consuntivi, quando sarà possibile sapere quali saranno le entrate reali del comune perché esiste una grande differenza, fra quanto si mette nel bilancio di previsione e quanto effettivamente si incassa. La prova – ha spiegato Erica Ricchini – è certificata dalla consistenti anticipazioni di cassa che a fine anno non riescono più a restituire e – ha infine concluso – sulle quali il comune è costretto a pagare molti interessi passivi”

Bilancio al comune di SNA, il no della Ricchini l’abbandono di Liberi

[Cronaca e Interviste] Occhi verdi sul Tirreno, l’ambientalismo e le sue voci

Related posts