3:13 pm - venerdì dicembre 18, 3463

Ex ammortizzatori sociali, 1 mln 600mila euro per l’alto Tirreno

380 Viewed Manuela Passarella 0 respond

Lavoro, la Regione Calabria pubblica le graduatorie dei comuni ammessi a finanziamento per tirocini destinati agli ex ammortizzatori sociali in deroga. Un milione e 600mila euro all’alto tirreno cosentino

Oltre un milione e 600mila euro destinati agli enti pubblici dell’Alto Tirreno cosentino nell’ambito delle politiche attive messe in campo dalla Regione Calabria.
Si tratta dell’attivazione di tirocini presso le pubbliche amministrazioni per lavoratori ex percettori di mobilità in deroga.
La Regione Calabria ha stanziato 29milioni di euro come dotazione finanziaria.
L’obiettivo di questo avviso è quello di favorire l’occupazione di questi ex lavoratori per contrasto alla disoccupazione di lunga durata attraverso l’attuazione di iniziative che puntano all’uso temporaneo di politiche attive, assicurando allo stesso tempo un sostegno economico a questi soggetti.
Per quanto riguarda le pubbliche amministrazioni si guarda principalmente ad ampliare gli interventi a favore della collettività, migliorando i servizi per i cittadini. Ad esempio i tirocini potranno essere attivati per la manutenzione di edifici o strutture pubbliche o per la viabilità, ma anche per le spiagge, le aree verdi, i servizi socio-assistenziali o quelli turistico-culturali.

I comuni del Tirreno cosentino hanno partecipato in blocco nonostante la dotazione finanziaria non coprisse in toto il numero di disoccupati.
Del 409 comuni calabresi hanno presentato domanda 388 enti, ma solo 335 sono stati ammessi a finanziamento, proporzionato in base al numero di abitanti di ogni centro.
I Comuni di Cetraro, Diamante, Fuscaldo, Paola, Praia a Mare e Tortora riceveranno ciascuno 120mila euro e potranno impiegare 25 lavoratori.
110mila euro per il Comune di Scalea che ha richiesto l’attivazione di 23 tirocini.
Belvedere Marittimo ne attiverà 20 e riceverà 96mila euro. Per i comuni al di sotto dei 5mila abitanti tra i quali Acquappesa, Aieta, Bonifati, Buonvicino, Grisolia, Maierà, Orsomarso, Sangineto, Santa Maria del Cedro e Verbicaro potranno attivare 15 tirocini, con un finanziamento di 72mila euro. Infine, Santa Domenica Talao che ha richiesto 8 lavoratori per oltre 38mila euro di finanziamento.

Gli ex percettori di mobilità che vorranno lavorare presso le pubbliche amministrazioni potranno recarsi presso il proprio comune e richiedere la domanda e presentarla sempre agli uffici dell’ente che fungerà da intermediario con la Regione Calabria. Per quanto riguarda invece le aziende private, ci penseranno i centri per l’impiego.

Comuni virtuosi e non, i bocciati e i promossi da OpenCalabria

Ho incontrato Caino, don Marcello Cozzi a Tortora

Related posts